C’è davvero chi vende bombolette di “aria pura”

C’è davvero chi vende bombolette di “aria pura”

Il Guardian racconta di una start up canadese che ne vende a migliaia in Cina, anche se dietro non c’è niente di scientifico

Un recente articolo del Guardian si è occupato di alcune nuove società, per ora molto piccole e con giri d’affari limitati, che vendono bombolette di “aria pura”: aria presa cioè in posti che per vari motivi sono considerati incontaminati, da vendere alle persone che invece vivono in posti molto inquinati. Non ci sono prove scientifiche secondo cui inalare l’aria di queste bombolette faccia bene, ed è un business apparentemente assurdo, se non altro perché sembra incredibile che ci sia qualcuno disposto a pagare – anche molto – per delle bombolette di aria, come d’altronde stupisce che ci sia qualcuno che lo fa per bere acqua non trattata e non filtrata.

Eppure almeno una delle società raccontate dal Guardian, la canadese Vitality Air, che è tra le più grandi e affermate, sembra vendere parecchio: il suo fondatore ha detto al giornalista Alex Moshakis che lo scorso novembre ha venduto oltre 200mila bombolette in tutto il mondo. Non c’è modo di verificare se il dato sia vero, ma il Guardian non lo mette in discussione, lasciando immaginare che le informazioni raccolte in giro siano perlomeno compatibili. Il sito Snopes, che si occupa di debunking di bufale, ha confermato che il business di Vitality Air esiste, e che soprattutto in Cina c’è gente che compra le bombolette.

 

continua su: C’è davvero chi vende bombolette di “aria pura” – Il Post

Related Post

Related posts

Leave a Comment

dodici + sedici =

*

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.