C’è un tizio convinto di poter viaggiare nel tempo che racconta come sarà il 2030

C’è un tizio convinto di poter viaggiare nel tempo che racconta come sarà il 2030

Sarebbe stato inviato per fermare un cartello della droga messicano, ma qualcosa è andato storto ed è rimasto bloccato nel 2018. Una storia così assurda che è anche simpatica da ascoltare

Per sapere cosa succederà nel 2030 non servono stregoni o futurologi. Per nostra fortuna c’è Noah, il viaggiatore nel tempo, inviato da una organizzazione governativa segreta per fermare l’operato di un cartello messicano della droga, ma rimasto bloccato nel 2018 a causa di un problema interno. Non è un film, non è una serie tv. È quello che sostiene un bizzarro personaggio, sulla cui attendibilità è fin troppo lecito dubitare, finito subito alla radio australiana per raccontare come sarà il mondo del futuro.

Prima di tutto, rivela, Donald Trump sarà rieletto. Otto anni alla Casa Bianca per lui, per poi lasciare il posto a…. non può dirlo: si tratta di persone al momento coinvolte in uno scandalo e non può dire cose che possono influire su grandi eventi della storia: creerebbe un paradosso distruggendo il continuum spazio temporale. Ma dopo di loro – questo lo può dire – ci sarà Yolanda Renée King, la pronipote di Martin Luther King Jr. E chi è? Al momento non esiste, non è nemmeno nata. Ma sarà presidente nel 2030 anche grazie a una legge che abbasserà l’età minima per la presidenza.

Del resto, sulle nascite del futuro c’è molto da dire. Sarà possibile fare modificazioni genetiche ai bambini non ancora nati. Ognuno, dice, potrà “progettare proprio figlio: capelli, occhi, etc”. E c’è invece chi morirà: Instagram. “Non lo usa nessuno, è roba da vecchi”. Eppure resteranno vivi “SnapChat e Facebook”. Chi vuole sapere dove investire, sa dove farlo.

Gli scienziati andranno tutti ad abitare su Marte, gli Usa andranno in guerra con la Corea del Nord e, pensa pensa, la regina di Inghilterrà morirà. A ben vedere, questa è la previsione più assurda.

Sì, ma come ha fatto a tornare indietro nel tempo? “Il macchinario è simile a una stazione spaziale: ci si siede e si viene spediti, con una scossa, indietro nel tempo”. In più ha preso una pillola che gli impedisce di invecchiare: quando si viaggia nel tempo, si accumula tempo, spiega. Più o meno come con Trenitalia. Solo che questi ultimi sono chiamati “ritardi”.

Sorgente: C’è un tizio convinto di poter viaggiare nel tempo che racconta come sarà il 2030 – Linkiesta.it

Related Post

Related posts

Leave a Comment

2 × due =

*

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.