Lavorare prima delle 10 del mattino incide sulla tua salute

Lavorare prima delle 10 del mattino incide sulla tua salute

Il ricercatore di Oxford Paul Killey spiega che più si cresce e più si va a letto tardi: per questo sarebbe sbagliato iniziare a lavorare prima delle 10

Se la mattina fai sempre fatica ad alzarti, è perché la giornata lavorativa non dovrebbe mai iniziare prima delle 10. A sostenerlo in un articolo del Telegraph è Paul Kelley, un ricercatore di Oxford che ha dedicato un’intera carriera a sondare la relazione che intercorre tra salute, sonno e produttività.

Secondo le indagini del ricercatore, il classico orario d’ufficio dalle 9 alle 17 non sarebbe infatti in linea con l’orologio biologico degli under 55. Questo perché, dalla fase dello sviluppo in poi, gli individui iniziano a cambiare gradualmente le loro abitudini e ad andare a letto sempre più tardi. Dai test del professore, infatti, si nota come un bambino di 10 anni sarà nelle sue piene capacità mentali alle 8.30 del mattino, un adolescente dopo le 10 e un universitario dalle 11 in poi.

salute 2

Ma come si traduce nella pratica il fatto che questo dislivello temporale non venga calcolato per la definizione dell’orario lavorativo?

Come spiega Kelley, in termini di salute, le conseguenze si manifestano con perdite di memoria o attenzione, aumento di peso, calo delle difese immunitarie. Tutti elementi che incidono sulle proprie prestazioni e contribuiscono ad acuire sonnolenza e stress.

Oltre ad auspicare una “grande rivoluzione” della definizione dell’orario lavorativo, il ricercatore ha chiarito che delle modifiche dovrebbero inoltre essere apportate nel sistema scolastico, in quanto l’orario dovrebbe andare di pari passo con l’avanzamento dell’età. Una modifica che, se fatta, migliorerebbe almeno del 10% le prestazioni degli studenti, secondo i risultati dei test dello studioso.

Sorgente: Hello! World

Related Post

Related posts

Leave a Comment

3 × cinque =

*