Dal colpo di clacson alla pistola, i dati sulle aggressioni su strada nel 2015

Dal colpo di clacson alla pistola, i dati sulle aggressioni su strada nel 2015

L’anno scorso sono state registrate 182 aggressioni violente su strada che hanno causato 258 feriti e 7 morti. Lombardia e Lazio le regioni più cattive. L’aggressore è quasi sempre un uomo. Consiglio: mai accettare provocazioni

di Michele Cocchiarella

Alzi la mano chi almeno “una” volta non ha perso la calma mentre guidava la propria auto. O qualunque altro mezzo di circolazione, biciclette incluse. Non serve abitare in una metropoli per capire che anche il volto più cordiale può trasformarsi in un Walter White di Breaking Bad quando arriva al culmine della pazienza. E magari qualche volta, oltre alla calma, ci si lascia andare a espressioni più loquaci.

A fare una panoramica sull’argomento, sull’anno 2015, è l’Osservatorio il Centauro – ASAPS. “Nel 2015 – si legge nel report – abbiamo registrato 182 aggressioni violente (+4,6%) che hanno causato addirittura 7 morti (+16,6%) e 258 feriti (+24%) di cui 38molto gravi (-28,3%). Nel 2014 gli episodi registrati erano stati 174 i morti 6 i feriti 208 e quelli molto gravi 53. Numeri che danno la precisa idea di quanto sia ormai diffusa e in crescita la violenza stradale”. Dati che fanno riflettere sopratutto se si pensa a come quante volte si possa aver assistito a un litigio tra due automobilisti, o addirittura aver preso parte a una lite.

Situazioni che nel peggiore dei casi avrebbero, o hanno preso, una brutta piega. Non si parla di aggressioni verbali, sarebbero non quantificabili; ma non le sottovaluterei anche perché a volte possono rappresentare solo l’inizio.

“In 66 casi (36%) nell’aggressione sono state usate armi proprie come coltelli, pistole, ecc. (per 31 volte) o improprie ad esempio cacciaviti, cric, mazze da baseball, ombrelli, bastoni e la stessa vettura (35 volte). Anche nel 2015 abbiamo avuto conferma che le aggressioni sono avvenute prevalentemente di giorno. Esattamente 161 volte pari all’88,5% , mentre di notte abbiamo registrato 21 aggressioni, 11,5%. In 23 casi l’aggressore era uno straniero (12,6%) e solo in 8 casi siamo riusciti ad avere conferma che l’aggressore fosse un ubriaco o drogato (4,4%). Un dato molto diverso dalle aggressioni agli agenti su strada nelle quali l’alcol e la droga sono stati fattore scatenante nel 28,9% degli episodi”.

Sorgente: Dal colpo di clacson alla pistola, i dati sulle aggressioni su strada nel 2015 – Wired

Related Post

Related posts

Leave a Comment

nove − 7 =

*